Di Pinto “Contro Porto Viro è stato l’inizio per guardare avanti”

Dopo lunghe settimane di pausa ora non c’è riposo per la Med Store Macerata, che tornerà subito in campo domani alle 18, ancora al Banca Macerata Forum, contro la Sol Lucernari Montecchio Maggiore. Nella gara di ieri ha avuto la meglio la capolista Porto Viro ma ci sono diversi aspetti positivi dai quali i biancorossi possono ripartire: le settimane di lavoro in palestra hanno dato i loro frutti e la squadra ha mostrato una forma incoraggiante, così come l’approccio e il carattere; ne ha giovato lo spettacolo, con Macerata e Porto Viro che hanno dato vita ad una bella partita, combattuta e apertissima in ogni set. Montecchio si presenta come una nuova difficile sfida; la formazione vicentina è rimasta a riposo ieri ma nell’ultima partita giocata è tornata alla vittoria, imponendosi 3 a 0 Volley Team San Donà di Piave e al momento occupa la quarta posizione in classifica.

Il coach Di Pinto ripercorre la sfida di ieri “Abbiamo avuto un atteggiamento ottimo, in queste settimane ci siamo concentrati particolarmente su questo aspetto. Anche a livello tecnico abbiamo fatto bene, le due squadre hanno regalato una partita spettacolare, faccio i complimenti anche a Porto Viro, giocano davvero una bella pallavolo”. Hanno colpito in positivo le prestazioni dei giovani, ma un po’ di tutti i biancorossi scesi in campo. “I giovani sono il nostro ago della bilancia, ieri invece avevamo di fronte una squadra molto esperta ma siamo riusciti a restare sempre in partita combattendo su ogni punto. I ragazzi sono stati bravi a reagire agli errori e ai momenti difficili, devo ringraziare i nostri campioni, Monopoli, Snippe, come Calonico e Gabbanelli, che hanno aiutato i più giovani e dato grande tranquillità con una prestazione costante nel corso dei set. Ora dobbiamo proseguire con questo atteggiamento e migliorare su alcuni aspetti individuali ma questo è l’inizio per guardare avanti”. Tolto il risultato, è stata la prestazione giusta per la prima partita al Banca Macerata Forum. “Si è creata da subito una bellissima atmosfera e per questo devo ringraziare la società. Non è facile organizzare una partita in un contesto difficile come quello che stiamo vivendo, invece i ragazzi sono stati circondati da un clima positivo, il loro entusiasmo è stato ricambiato e incentivato”. Già domani ci sarà subito l’occasione di ripetersi, magari riuscendo a strappare i primi punti. “È quello che ci manca adesso. Con il poco tempo a disposizione per allenarci è un bene giocare di nuovo in casa, ci aspetta un avversario difficile come Montecchio; in particolare l’opposto Pranovi, il centrale Frizzarin e lo schiacciatore Fiscon formano l’ossatura della squadra, che come noi presenta con un mix di giovani e giocatori esperti. Sappiamo che sono in forma e sarà un’altra partita interessante”.