Di Pinto “Siamo stati bravi a superare le difficoltà, ora è importante continuare a vincere”

Prosegue il tour de force per la Med Store Macerata che domani è di nuovo in campo, stavolta deve lasciare però il Banca Macerata Forum per giocare in trasferta contro la Volley Team San Donà di Piave alle ore 19.30. I padroni di casa hanno avuto qualche giorno in più di riposo a disposizione ma durante le feste di Natale hanno sofferto tre sconfitte, disputando una buona gara contro la capolista Porto Viro, cedendo in casa soltanto al tie break con Portomaggiore e nell’ultima partita disputata è arrivato il 3 a 0 in trasferta in favore di Prata di Pordenone. La Med Store Macerata ha invece raccolto la seconda vittoria consecutiva domenica contro Torino, in una gara sofferta risolta soltanto al tie brek e ora l’obiettivo è trovare continuità di risultati.

Il coach Adriano di Pinto esamina la gara contro Torino: “È fondamentale in questo momento riuscire a vincere nonostante le difficoltà, che ci danno i nostri avversari o che ci portiamo ancora dietro noi. Torino si è dimostrata una squadra agguerrita, hanno messo in campo una buona prestazione, noi abbiamo concesso troppi contrattacchi nel quarto set e ci siamo fatti riprendere, come succede ancora troppo spesso. Sono contento però che i ragazzi abbiano reagito e portato a casa la vittoria, a muro e in difesa abbiamo fatto bene anche se paghiamo qualche episodio; soprattutto sono soddisfatto del lavoro dei giovani che stanno crescendo tanto, come sta dimostrando Margutti in queste ultime gare”.  Domani una sfida simile a quella con Torino per certi aspetti, “Stiamo affrontando degli scontri diretti e sono sempre partite difficili. Ci aspettiamo da parte loro un approccio combattivo, un po’ come è stato per Torino, hanno poi a disposizione De Santis e Bomben che sono giocatori di qualità sui quali dovremo fare attenzione. Sarà una battaglia e dobbiamo uscirne vincitori ad ogni costo; il gioco andrà a migliorare ma intanto ci servono i punti per la classifica, poi una vittoria aiuterebbe anche per il morale e a trovare continuità”.