Paolorosso, “La squadra sta rispondendo bene, proseguiremo a lavorare su intensità e brillantezza”

Una settimana all’insegna delle amichevoli per la Med Store Tunit Macerata, si chiude domani con la sfida in trasferta al Palasport Comunale di Ortona contro la squadra di A3, Girone Blu, alle ore 17.

Questa fitta serie di test che proseguirà poi nei giorni successivi con nuove amichevoli, è stata anticipata da un’intensa fase di lavoro fisico per riattivare i giocatori dopo la sosta estiva. Gianluca Paolorosso, Preparatore Atletico della Med Store Tunit Macerata, racconta le prime settimane di preparazione, “Quest’anno abbiamo diversificato il lavoro di preparazione, dividendoci tra gli allenamenti in palestra, quelli in spiaggia e in piscina e infine quelli al Banca Macerata Forum. Abbiamo curato in modo particolare i carichi fisici pesanti e cercato di preparare i giocatori sul salto per avvicinarli al meglio alle sessioni in palestra e poi sul campo da gioco. Sicuramente le prime settimane sono state intense, da dopo quest’ultima in cui la squadra è impegnata con diverse amichevoli, cominceremo ad allenarci seguendo gli stessi ritmi che avremo nel corso del campionato”. Come vi siete preparati durante questa serie di test e quali indicazioni vi stanno dando? “Nonostante le diverse partite ravvicinate abbiamo continuato ad allenarci duramente, è normale quindi che la squadra soffra un affaticamento, inoltre lavoriamo con un gruppo in buona parte rinnovato e ha bisogno di tempo per trovare il giusto affiatamento. Questi primi test ci hanno comunque lasciato buone impressioni, ci avviamo ad una fase della preparazione dove diminuiremo il volume dei carichi di lavoro, ci concentreremo maggiormente sull’intensità e cercheremo di dare più brillantezza ai ragazzi, abbiamo visto che alcuni sono più avanti, altri, anche per struttura fisica, necessitano di più tempo per entrare in condizione”. A proposito del gruppo nuovo, anche quest’anno la Med Store Tunit accoglie diversi giovani, alcuni alla loro prima esperienza con la pallavolo di Serie A, come stanno reagendo in queste settimane? “Ho visto un impatto molto positivo, stanno reagendo bene, sia sul piano mentale dove hanno mostrato il giusto atteggiamento al lavoro in allenamento, che su quello fisico e tecnico. Anche nelle amichevoli hanno trovato spazio dimostrando di saper tenere il campo contro avversari più esperti, hanno il potenziale per crescere tanto durante la stagione e potranno essere una risorsa per la squadra”.