La nostra storia

logo montalbano

 

La Polisportiva Montalbano Colleverde (all’inizio si chiamava così) nasce ufficialmente il 3 novembre 1984. I ‘’reduci’’ delle formazioni che segnarono il debutto delle casacche biancoverdi sul palcoscenico del volley maceratese campeggiano nelle fotografie esposte in sede e testimoniano che dall’inizio ad oggi si è avvicendato un buon numero di atleti e tecnici. E’ quindi naturale che gli attuali protagonisti della vita sportiva agonistica biancoverde poco conoscano della storia e delle vicissitudini della nostra Società.

Ecco una breve panoramica allora: il primo presidente della Società fu Romualdo Clementoni. Sotto la guida dell’allenatore Piero Gentili vengono schierate nei campionati under 15 una squadra maschile ed una femminile Nella stagione successiva,1985/86, l’attività si attesta presso la palestra dell’Agrario ed i campionati diventano 4: 2^ divisione ed under 16,maschili e femminili.

Nel 1985 viene inoltre organizzato il 1° Torneo di Minivolley presso lo spazio Verde di Viale Indipendenza. Nel 1986 diventa Presidente della Polisportiva Adrio Giacomini, che con un nuovo direttivo, da un grosso impulso alla crescita della società: arrivano nuovi allenatori di provata esperienza (Zambotto,Monceri e Panaro) per sostenere un attività che si va espandendo sempre più, entrambe le squadre (maschile e femminile) vengono promosse dalla 2^ alla 1^ divisione e nel settore giovanile si schierano Under 16 e under 18. Nella stagione 87/88 entra a far parte dello staff tecnico Luca Gentilucci e l’anno successivo anche Claudio Cenci, alla cui guida la squadra femminile ottiene la promozione in serie D. Passa un anno e anche la squadra maschile a conclusione di un campionato strepitoso, approda in serie D.

Il 1990 è un anno importante per la società in quanto a seguito dell’assorbimento dell’Arena Volley, si registra un notevole incremento degli atleti in forza; in questa occasione il nome della Polisportiva cambia da Montalbano Colleverde a Montalbano Arena ed aumenta in maniera sensibile il numero dei campionati disputati: ben 13. Nel 91/92 altro importante avvenimento: la squadra maschile conquista la promozione in C2, massimo campionato regionale. Al termine del 93/94 si verifica la spiacevole retrocessione della squadra femminile dalla D alla 1^ divisione. 

La prerogativa della Montalbano è sempre stata quella di supportare l’attività sportiva con un grande impegno parallelo in chiave sociale e ricreativa, non solo sport quindi, ma il piacere di stare insieme in tanti modi. Vengono perciò organizzati i Volley camp: un soggiorno di una settimana in una località montana presso strutture alberghiere durante la quale veniva proposta attività tecnica ma soprattutto ludica. Un’esperienza assolutamente positiva che è stata ripetuta per diversi anni, toccando gli Appennini (Frontignano di Ussita, Norcia) fino ad arrivare alle Alpi (Monte Bondone, Folgarida).

Un’altra iniziativa che rispecchia un po’ lo spirito che anima la nostra Società è stata la realizzazione e distribuzione del giornalino del Montalbano: SOTTORETE. Si trattava di un mensile che parlava delle squadre, dei campionati disputati e quindi costituiva una finestra aperta sulla vita condotta “in palestra”; uno strumento apprezzato e con risvolti divertenti proprio perché scritto dai nostri atleti e quindi realizzato con un taglio più diretto. Possiamo dire che Sottorete ha terminato la sua pubblicazione con l’avvento del web e del sito che, oramai, raccoglie risultati, informazioni e curiosità in modo veloce e diretto.

Nell’estate 2001 infine la nostra Società ha perfezionato un accordo con l’Helvia Recina volley che prevedeva una specializzazione tra settori maschile e femminile: più precisamente Montalbano accoglieva al suo interno il settore maschile dell’Helvia Recina mentre quest’ultima si faceva carico del settore femminile biancoverde; un accordo che ha permesso di concentrare le risorse e gli sforzi verso un obiettivo più definito e che ha permesso di razionalizzare la gestione dell’attività.

Le squadre biancoverdi in questi ultimi anni hanno continuato a militare sia nei campionati regionali (serie C e D) che in quelli provinciali (1° e 2° divisione e giovanili). Molti sono gli allenatori che si sono avvicendati nelle palestre della Montalbano, alcuni nati e cresciuti in casa biancoverde come Roberto Bisconti o Francesco Bernetti. Altri invece hanno guidato le nostre squadre e con loro abbiamo potuto condividere un cammino piacevole e comunque sempre interessante, soprattutto dal punto di vista umano. Stiamo parlando di Ettore Martusciello, Stefano Sposetti, Federico Belardinelli, Romano Giannini, Francesca Carlo e Marco Giacomini, Sandro Mobbili, Mauro Marzi, Mauro Giusepponi, Carlo Speranza, Sergio e Mauro Compagnucci.

Nell'anno del trentennale la Società vive una gloriosa stagione agonistica che vede la sua prima squadra, la serie C targata Medea, allenata da Francesco Bernetti e Andrea Stortoni, disputare un campionato eccellente che ha portato alla vittoria dello stesso con 4 giornate di anticipo e che ha fatto siglare il record dei punti ottenuti nei campionato di serie C. Ciliegina sulla torta la conquista della Coppa Marche, trofeo intitolato al nostro compianto Presidente Adrio Giacomini. Un doppio risultato che ha lanciato la prima squadra del Montalbano a disputare per la prima volta un campionato nazionale! Nella stagione 2014/15 infatti alla palestra F.lli Cervi si gioca la serie B2, campionato che ha visto la nostra Società affacciarsi a un panorama nazionale. Confermata gran parte della squadra a partire dalla guida tecnica dove a Francesco Bernetti è stato affiancato nel ruolo di 2° allenatore Mauro Marzi. Rimane come scout man Andrea Stortoni. Un’annata anche questa ricca di soddisfazioni per la Montalbano, dal momento che la matricola biancoverde si comporta benissimo in serie B2 tanto da raggiungere i play off e, in maniera non prevista né programmata, li vince! Altra storica data il 10 giugno 2015 in cui in gara tre Medea Montalbano batte gli avversari di Sarroch Cagliari e si aggiudica la seconda promozione consecutiva, quella in B1!

La stagione agonistica 2015/16 porta la prima squadra della Montalbano in un nuovo e glorioso scenario: il palasport Fontescodella, ribattezzato MARPEL ARENA dove si disputano le gare interne della Medea Montalbano.

Nel mese di ottobre 2017 un altro evento di portata storica. Dopo aver sfiorato la promozione in A2 nella stagione precedente e aver fatto il pieno di spettatori in un rivitalizzato palazzetto, la Società sceglie di ricambiare l'affetto della città di Macerata presentando un nuovo logo e scegliendo una nuova denominazione che da questo momento sarà: PALLAVOLO MACERATA

150x150 Logo PallavoloMacerata