Stefano Giannotti “Macerata la scelta giusta per me, ho trovato una società ambiziosa”

La Med Store Tunit ha cominciato il nuovo anno con una vittoria nel derby contro Fano, giocato domenica sera al Palasport Allende. Una partita spettacolare e infinita, chiusa soltanto al tie-break con i biancorossi capaci di rispondere colpo su colpo agli avversari e ribaltare tutto al quinto set. È stato subito decisivo al suo esordio Stefano Giannotti, opposto padovano che arricchisce il roster guidato dal coach Di Pinto con qualità ed esperienza e conferma le ambizioni della società, che aggiunge un nuovo campione alla Med Store Tunit. Giannotti arriva in biancorosso con alle spalle una lunga carriera in Serie A, cominciata nella sua Padova dove ha vissuto due promozioni, proseguita in A1 prima di cominciare a girare l’Italia con le maglie di Spoleto, Bolzano e Monza. È stato anche avversario di Macerata nella stagione 2019/2020, giocata con la Videx Grottazzolina, mentre le ultime due esperienze sono state a Galatina e a Brescia.

Non poteva esserci esordio migliore con un derby portato a casa al termine di una bellissima partita contro Fano, “Era una gara molto sentita, confesso di essere entrato un po’ a sorpresa, anche perché sono riuscito ad allenarmi poco con i miei nuovi compagni. L’intesa va costruita col tempo e ringrazio Giuseppe Longo, il nostro palleggiatore, ha fatto un grande lavoro per mettermi a mio agio. Sono contento per la vittoria, ci sono stati momenti di difficoltà dove la gara sarebbe potuta finire in modo diverso, ma siamo riusciti restare in partita contro un avversario molto forte, ci abbiamo creduto sempre. Sono rimasto colpito dalla voglia di questi ragazzi di sacrificarsi e aiutarsi l’un l’altro, soprattutto i più giovani, e da come mi hanno accolto in squadra”. Come è arrivata la scelta di Macerata? “Non è mai semplice spostarsi a metà stagione ma avevo il desiderio di iniziare una nuova avventura. La proposta della Med Store Tunit mi è sembrata la più affine a quello che cercavo, una società importante e ambiziosa, con una grande tradizione alle spalle e una squadra che esprime un’ottima pallavolo. Conoscevo già Enrico Lazzaretto che mi ha parlato bene dell’atmosfera che si respira alla Med Store Tunit, cercavo proprio una società che mi offrisse tranquillità e la possibilità di mettermi a disposizione per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi prefissati”. Ti ha accolto un gruppo giovane, che potrà trovare in te un altro punto di riferimento, “So che arrivo qui con più esperienza di molti ragazzi, voglio portare serenità, anche quando sono entrato in campo domenica ho cercato di aiutare la squadra a restare concentrata. Dovrò adattarmi ai ritmi dei miei compagni, ci sono tanti giovani che riescono a recuperare in fretta dai carichi di lavoro, ma ho trovato un gruppo molto affiatato che lavora bene; credono nel progetto sportivo della Med Store Tunit Macerata, sono tutti pronti a dare il massimo per il bene della squadra, lo vedo anche da come mi hanno accolto. Faccio i complimenti a Elia Scita, che è un ragazzo giovane ma che ha fatto benissimo in queste settimane per non far pesare assenze importanti. Mi sento nel posto giusto, possiamo toglierci soddisfazioni quest’anno e voglio dare il mio contributo”.